IL PROGETTO TEM

Bando Unioncamere 2020 Digital Export

Da oggi è possibile finanziare il progetto TEM con un contributo a fondo perduto del 50% grazie al Bando Unioncamere Digital Export per le PMI dell’ Emilia Romagna.

Voucher internazionalizzazione

Termine per presentare la domanda 13/07/2019

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Pro Export ha già supportato più di 50 aziende di diversi settori delle province di Ravenna, Forlì Cesena, Bologna e Rimini nell’intraprendere percorsi di internazionalizzazione

Export

Che cosa è il progetto TEM

Grazie a CNA Romagna Estero e le CNA provinciali: CNA Ravenna, CNA Forlì Cesena, CNA Rimini e CNA Bologna, è possibile attivare il progetto TEM (Temporary Export Manager). Pro Export partecipa all’iniziativa fornendo l’esperienza e la consulenza dei membri del network.

Lo scopo del TEM è di portare all’interno delle aziende le competenze necessarie ad intraprendere e consolidare un percorso di internazionalizzazione. Grazie all’iniziativa TEM le aziende potranno beneficiare di un TEM (export manager) con un profilo senior e di un DEM (digital export manager) senior per tutta la durata del progetto.

Il team di professionisti seguirà l’operato e la formazione di un export manager junior per 6 mesi. L’export manager junior sarà fornito dall’azienda, se già presente, o selezionato e inserito all’interno dell’azienda tramite il progetto.

Ecco cosa pensano gli imprenditori che hanno partecipato al progetto TEM

“Abbiamo stretto relazioni commerciali in un nuovo mercato, la Spagna.
In 6 mesi con l’aiuto dei consulenti abbiamo creato la rete di distribuzione sul territorio spagnolo e abbiamo chiuso i primi ordini.

La risorsa inserita attraverso il progetto è stata formata nella ricerca e gestione di partner stranieri ed è diventata in breve tempo un prezioso aiuto.

Mi ritengo molto soddisfatto del lavoro svolto insieme.”

Marco Morigi

Proprietario, Ilios srl

“… sono state svolte una serie di azioni concrete mirate a contattare nuovi potenziali clienti per fidelizzare rivenditori stranieri; abbiamo inoltre potenziato la nostra visibilità sul web, ricevendo diverse richieste di preventivi. Alla fine del percorso siamo entrati in contatto con 1 rivenditore lussemburghese, un b2b francese ed un b2b statunitense con i quali abbiamo finalizzato i primi ordini.”
Lara Bertozzi

Proprietario, FBP srl

“Con il prezioso aiuto dei consulenti di pro export, in 6 mesi, abbiamo identificato e strutturato l’attività commerciale della nostra azienda al fine di cercare nuovi clienti … successivamente è stata organizzata la fase operativa tramite una serie di azioni concrete e mirate con il fine di contattare nuovi potenziali clienti; abbiamo inoltre potenziato la nostra visibilità sul web, tramite azioni di marketing digitale per attrarre richieste di contatto. Alla fine del percorso siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati: abbiamo ampliato il nostro portfolio clienti in Italia e all’estero e in particolare nel mercato francese siamo entrati in contatto con un importante brand internazionale del settore della moda.”
Gianluca Giunchi

Proprietario, I Sartisti srl

“La nostra esperienza è stata eccellente. I consulenti sono focalizzati a dare un taglio pratico e di sostanza, formando il praticante nello scouting di aziende estere di nostro interesse, nel contattarle e nel follow up. Dopo esperienze negative pregresse nell’utilizzo dei social networks (facebook e twitter) nell’ambito del b2b, ci è stato insegnato ad utilizzare LinkedIn formandoci una rete di centinaia di contatti con proprietari, dirigenti e dipendenti di aziende potenziali clienti.”
Roberto Romagnoli

Socio e direttore commerciale, Nannini Renato Machinery

“Il progetto è stato molto positivo in quanto ci ha fornito un metodo di lavoro accurato e preciso da applicare alla ricerca di contatti esteri. La nostra risorsa interna ha tratto ottimi benefici dalla formazione svolta e grazie a questo è stato possibile impostare un buon lavoro di ricerca sul mercato estero. In particolare è stato molto positivo il fatto di essere riusciti in pochi mesi ad incontrare i primi operatori esteri e firmare i primi accordi commerciali.”
Manuel Buda

Proprietario e direttore commerciale, BRB Tecnoscale Srl

“Abbiamo scelto di partecipare al progetto TEM perché avevamo la necessita di trovare una risorsa da dedicare alla generazione di contatti on-line e alla vendita.
Dopo 6 mesi posso dire con piacere che la risorsa selezionata è stata formata dai consulenti con successo ed è diventata autonoma nella gestione delle attività web dell’azienda e nella chiusura dei preventivi generati.”
Roberto Giovannini

Socio, Tecnorimini snc

Bando Digital Export 2020:

Il contributo minimo è fissato in 3.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 6.000,00 euro). Il contributo massimo sarà di 20.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 40.000,00 euro). Il contributo sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili.

PERIODO: L’arco temporale per la realizzazione delle iniziative va dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020.

SPESE AMMISSIBILI:

  • Formazione
  • Assessment
  • TEM, Temporary Export Manager
  • DEM, Digital Export Manager
  • Marchio
  • Certificazioni
  • Incontri B2B
  • Fiere e Convegni
  • Marketing digitale
  • Business online
  • Sito web aziendale
  • Materiale promozionale.

Potranno fare richiesta le imprese di micro, piccola e media dimensione.

Il contributo sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili.

Per poter avviare il progetto TEM e beneficiare dei contributi a fondo perduto è necessario presentare domanda entro il 13/07/2020. Non lasciarti scappare questa occasione

× Inviaci un WhatsApp